Progetto:Diritto/Aiuto/Formattazione

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Questa guida è volta a standardizzare l'inserimento di testi normativi o, comunque, di natura giuridica, all'interno di wikisource. Vi preghiamo di seguire le linee generali descritte in questo testo.

Il titolo[modifica]

Il nome da dare al testo da inserire deve seguire le seguenti linee di principio:

Nel caso di testo normativo[modifica]

  • Inseriremo:
  1. Tipologia (legge, decreto legge, decreto legislativo ecc.), indicando la stessa attraverso le abbreviazioni comunemente utilizzate nel mondo giuridico, e quindi:
    • Cost. = Costituzione della Repubblica;
    • D.L. = decreto-legge; elenco
    • D.L.Luog. = decreto-legge luogotenenziale; elenco
    • D.L.L. = decreto legislativo luogotenenziale; elenco
    • D.L.C.P. = decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato; elenco
    • D.Lgs. = decreto legislativo; elenco
    • D.L.P. = decreto legislativo presidenziale; elenco
    • D.M. = decreto ministeriale; elenco
    • D.P. = decreto presidenziale; elenco
    • D.P.C. oppure D.P.C.M. = decreto del Presidente del Consiglio dei ministri;
    • D.P.R. = decreto del Presidente della Repubblica; elenco
    • L. = legge; elenco
    • L.cost. = legge costituzionale; elenco
    • R.D. = regio decreto; elenco
    • R.D.L. = regio decreto-legge; elenco
    • R.D.Lgs. = regio decreto legislativo; elenco
    • Reg. = regolamento.
    • Statuto = Statuto
  2. Data, indicando per esteso la data del provvedimento, per esempio:
    • 24 giugno 1997,
      • Si raccomanda l'inserimento della virgola dopo l'anno
  3. Numero, indicando il numero del provvedimento preceduto dall'abbreviazione "n.", per esempio:
    • n. 196
      • Si raccomanda l'inserimento della sequenza "spazio-trattino-spazio" tra il numero e il nome
  4. Nome, inserendo per esteso il nome del provvedimento, ad esempio:
    • Norme in materia di promozione dell'occupazione

Il risultato finale dovrà essere, per esempio:

  • L. 24 giugno 1997, n. 196 - Norme in materia di promozione dell'occupazione

Una volta inserito il titolo corretto si dovranno inserire i "redirect" principali al testo di riferimento. Nel caso che abbiamo preso ad esempio, procederemo all'inserimento di due redirect:

  • L. 196/97
  • Norme in materia di promozione dell'occupazione
  • All'interno di queste due voci inseriremo la stringa #RINVIA [[L. 24 giugno 1997, n. 196 - Norme in materia di promozione dell'occupazione]]

Nel caso di provvedimento giudiziario[modifica]

  • Inseriremo:
  1. Autorità che emette il provvedimento utilizzando, anche qui, le abbreviazioni comunemente usate nel mondo giuridico:
    • Corte di Appello -> Corte App.
    • Corte di Cassazione -> Cass.
      • Dopo Cass. inserire la dicitura "Civ." o "Pen.", stante ad indicare la Corte civile o la Corte penale
      • In questo caso, dopo Cass. (civ o pen) inserire il numero della sezione, ad esempio "Sez. III" seguita da una virgola
    • Corte dei Conti-> Corte dei Conti
    • Corte Costituzionale -> Corte cost.
    • Consiglio di Stato -> Cons. Stato
    • Tribunale -> Trib.
    • Tribunale Amministrativo Regionale -> T.A.R.
  2. Tipologia (Sentenza, Ordinanza, Decreto) indicando la stessa attraverso le abbreviazioni comunemente utilizzate nel mondo giuridico, e quindi:
    • Decreto -> Decr.
    • Ordinanza -> Ord.
    • Sentenza -> Sent.
  3. Numero del provvedimento, indicato come in esempio:
    • n.6464
  4. Data del provvedimento, è preferibile indicare la data di deposito del provvedimento invece della data di udienza in cui lo stesso è stato emesso, preceduta da un "del", ad esempio:
    • del 8 luglio 1994 (oppure del 08-07-1994)
  5. Il risultato dovrà essere, ad esempio:
    • Cass. Civ. Sez. III, sent. n. 6464 del 08-07-1994

La formattazione[modifica]

Dopo aver inserito il giusto titolo, passiamo alla redazione dell'articolo.

I template[modifica]

All'inizio della pagina inserire i seguenti template:

Template Titolo[modifica]

Descrizione[modifica]

Il template genera un layout d'impaginazione per le intestazioni delle pagine riconducibili al progetto diritto. Fa uso di una sintassi condizionale, per cui alcuni dei parametri non specificati dall'utente non vengono visualizzati. Sebbene l'uso del template sia piuttosto semplice, il modo in cui è realizzato "dietro le quinte" è abbastanza complicato: non modificare il codice se non sei perfettamente consapevole di ciò che stai facendo.

Uso[modifica]

Ricopiare il testo sottostante e modificare le parole in corsivo in base alle esigenze.

{{diritto
|Titolo= Titolo del documento
|NomePagina= Nome della pagina del documento
|Descrizione= Descrizione del documento
}}

Template per forma di provvedimento[modifica]

Inserire il template {{diritto convenzione}} nel caso si tratti di una convenzione, il template {{diritto legge}} nel caso di provvedimento di natura normativa oppure il template {{diritto sentenza}} nel caso di provvedimento di natura giudiziaria.

Template Convenzione[modifica]

Descrizione[modifica]

Il template genera un layout d'impaginazione per le informazioni aggiuntive relative alle convenzioni riconducibili al progetto diritto. Fa uso di una sintassi condizionale, per cui alcuni dei parametri non specificati dall'utente non vengono visualizzati. Sebbene l'uso del template sia piuttosto semplice, il modo in cui è realizzato "dietro le quinte" è abbastanza complicato: non modificare il codice se non sei perfettamente consapevole di ciò che stai facendo.

Uso[modifica]

Ricopiare il testo sottostante e modificare le parole in corsivo in base alle esigenze.

{{diritto convenzione
|Depositario= Nome dell'ente depositario
|EntrataInVigore= Data di entrata in vigore
|ConvenzioniAbrogate=
* [[Nome convenzione]]
|ConvenzioniIntegrate=
* [[Nome convenzione]]
|AbrogataDa=
* [[Nome documento]]
|DocumentiCollegati=
* [[Nome documento]]
|LeggeDiRatifica= Nome legge di ratifica
|EntrataInVigoreInItalia= Data di entrata in vigore in Italia
}}

Template Legge[modifica]

Descrizione[modifica]

Il template genera un layout d'impaginazione per le informazioni aggiuntive relative alle leggi riconducibili al progetto diritto. Fa uso di una sintassi condizionale, per cui alcuni dei parametri non specificati dall'utente non vengono visualizzati. Sebbene l'uso del template sia piuttosto semplice, il modo in cui è realizzato "dietro le quinte" è abbastanza complicato: non modificare il codice se non sei perfettamente consapevole di ciò che stai facendo.

Uso[modifica]

Ricopiare il testo sottostante e modificare le parole in corsivo in base alle esigenze.

{{diritto legge
|GazzettaUfficiale= Riferimenti Gazzetta Ufficiale
|EntrataInVigore= Data di entrata in vigore
|DocumentiAbrogati=
* [[Nome documento]]
|DocumentiCollegati=
* [[Nome documento]]
}}

Template Sentenza[modifica]

Descrizione[modifica]

Il template genera un layout d'impaginazione per le informazioni aggiuntive relative alle sentenze riconducibili al progetto diritto. Fa uso di una sintassi condizionale, per cui alcuni dei parametri non specificati dall'utente non vengono visualizzati. Sebbene l'uso del template sia piuttosto semplice, il modo in cui è realizzato "dietro le quinte" è abbastanza complicato: non modificare il codice se non sei perfettamente consapevole di ciò che stai facendo.

Uso[modifica]

Ricopiare il testo sottostante e modificare le parole in corsivo in base alle esigenze.

{{diritto sentenza
|OrganoGiudicante= Organo giudicante
|DepositoInCancelleria= data del deposito in cancelleria
|NormativaCorrelata=
* [[Nome normativa]]
}}

Il testo[modifica]

Una volta inseriti i template passiamo all'inserimento del testo.

La prima cosa da valutare è la lunghezza del testo che vogliamo inserire, nel caso in cui sia di una certa consistenza, sarà bene suddividerlo in più sottopagine, in modo da agevolarne la lettura.

La sottopaginazione[modifica]

Per sottopaginare il testo basterà individuare il tipo di divisione più agevole. Se, ad esempio, abbiamo una legge suddivisa in 5 titoli, basterà creare una sottopagina per ogni titolo.

La sottopagina dovrà essere creata aggiungendo, nella barra dell'indirizzo, la stringa "/xxxx", dove "xxxx" è il titolo della sotto pagina, ad esempio "Titolo II".

Il sommario[modifica]

Una volta create le sotto pagine, dovremo creare un link alla stessa, nella pagina principale. Se per esempio stiamo inserendo il Codice della strada, nella pagina principale creeremo un link come il seguente: *[[D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 - Nuovo codice della strada/Titolo I|TITOLO I Disposizioni generali]]

Il testo[modifica]

Una volta create le sotto pagine ed il sommario, passiamo all'inserimento del testo vero e proprio.

Il testo deve essere linkato per singoli articoli o capitoli. Se, ad esempio, ci troviamo davanti ad un testo legislativo, paragraferemo a cascata dal contenitore più grande a quello più piccolo, per esempio:

Se un testo è composto di una sola pagina...
== Titolo I xxxxxxxx ==
=== Capo I xxxxxxx ===
==== Sezione I xxxxxxx ====
===== Art.1 xxxxxx =====
Se si usano sottopagine per i singoli titoli...
== Capo I xxxxxxx ==
=== Sezione I xxxxxxx ===
==== Art.1 xxxxxx ====

Nel caso di commi particolarmente importanti o rilevanti, si possono paragrafare anche quest'ultimi.