Quesiti et inventioni diverse/Tavola

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tavola de cio che si contien particolarmente in ciascun libro

../Sommario ../Alli lettori IncludiIntestazione 16 maggio 2008 75% Matematica

Tavola de cio che si contien particolarmente in ciascun libro
Sommario Alli lettori

TAVOLA DE CIO CHE SI CONTIEN PARTICOLARMEN­ TEIN CIASCVNLIBRO.

El soggetto delli Quesiti del primo libro. Di che sostantia sia la notitia della proportione delli tiri lontani e propinqui. a car­ te. 5. al Quesito primo Come che una artegliaria fara maggior effetto nelli tiri elleuati che nelli aliueliati. a car­ te. 7. al Quesito secondo Come the una balla tirata da una artegliaria mai ua per linea retta eccetto che rettamente in suso uerso el cielo, ouer rettamĕte in zoso uerso el centro del mondo. a car. 11. que 3 Come che tirando un pezzo due uolte luna drieto l’altra in un medesimo uerso, tirara piu alla seconda uolta che alla prima. a carte. 23. al Quesito. 4 Cone che a tirar molte uolte continue un pezzo al fine tirara men lontano. a car. 13. al que 5 Donde procede che da gando piu poluer a un pezzo dara piu alto da quel segno doue con men poluere ue tiraua rettamente de mira. a car. 14. al Quesito. 6. De tutti li effetti, ouer botte cha puo occorrere nel tirar de mira quando che la mira da­ uanti del pezzo e egualmente alta a quella da drio, o ueramente piu alta o ueramente piu bassa del suo douere. a carte. 14. al Quesito. 7. De tutti li effetti, ouer botte che puo occorrere nel tirar de mira quando che la mira dauan ti non e tanto piu corta di quella de drio quanto bisognaria. a car. 16. al que 8. De tutti li effetti, ouer botte che puo occorrere nel tirar de mira quando che la mira dauan ti ha la sua conueniente bassezza respetto a quella de drio. a car. 17. al Quesito. 9. Donde puo proceder la causa quando che un pezzo da molto costero nel tirar de mira. a carte. 17. al Quesito. 10. Come che el non e generale questa regola che quanto che un pezzo e piu longo di canna tanto piu tiri lontano, & come che nel far colobrine molto longhe è un error troppo manifesto & di molto danno. a car. 18. al Quesito. 11. Della longhezza de tutte le specie de pezzi, & della quantita del metallo, che communamĕ­ te ue intra in cadauno de loro, et delli animali, che ui uol a condurli. a. c. 19. al que 11. Di quanta longhezza doueria esser la canna de cadaun pezzo a douer esser ben propor tionata la longhezza. a car. 20. al Quesito. 22. Come de necessita eglie un certo termine, ouer misura nel dar della poluere nel qual daendo piu, ouer men poluer al pezzo di quella tal misura sempre tal pezzo tirara manco. a car. 20. al Quesito. 13. Qual sia meglio calcar benißimo la poluer nel pezzo ouer lassarla alquanto rara. a car­ te. 22. al Quesito. 14. Qual è la causa che con un schioppo se tiri piu lontan de mira che non si fa con un ar­ chibuso & tamen lo archibuso fara maggior passata in un comun tramite del schiop- po. a car. 22. al Quesito. 15. Donde procede che una artegliaria non fa tanto effetto percotendo in una naue ouer ga­ lia in mare quanto faria percottendo in una muraglia. a car. 22. al Quesito. 16. Come se potria dischiodare al improuiso una multitudine de artegliarie che fusseno state inchiodate. a car. 23. al Quesito. 17. Doue nasce la causa che una artegliaria fa manco effetto nella cosa doue se tira, a starui molto propinquo che a starui alquanto di lontano. a car. 23. al Quesito. 18. In quanta distantia una artegliaria faria el maggior effetto, che far possa. a carte. 24. al Quesito. 29. Perche causa se mette quelli stroppaioni di fieno, ouer di stoppa auanti alla balla & da poi. a car. 24. al Quesito. 20 La causa d’un certo caso rediculoso di una artegliaria che sorbete dentro nella canna un cagnolino. a car. 24. al Quesito. 21. Donde procede che de tutte le artegliarie che creppano, creppano la maggior parte de drio, ouer nella bocca, & rare uolte nel mezzo. a carte. 25. al Quesito. 22 Come se potria conoscere se una artegliaria tirara li suoi tiri retti senza tirarla altra­ mente. a carte. 26. al Quesito. 23. La causa d’un’altro accidente di una artegliaria che sorbette suso gran quantita di sabbia a Lio. a car. 27. al Quesito. 24. Come che quelle mire che seruono per tirar in piano, non seruono cosi precisamente per tirar a l’alta, ouer al basso. a car. 27. al Quesito. 25 &. 26. Come che quelle mire che fanno dar la botta di sopra dal segno in maggior distantia la faranno dar molto piu di sopra dal segno. a car. 28. al Quesito. 27. Come che quelle mire che fanno dar la botta de sotto dal segno in maggior distantia puo far uarij effetti. a car. 28. al Quesito. 28. Donde procede che ogni Schioppettero, & anche Bombardero, generalmente quanto che e piu propinquo al segno tolto de mira tanto piu è atto a far piu bella botta. a car. 29. al Quesito. 29. Donde procede che [...] urando de continuo a un se gno de mira con un medesimo schioppo alle uolte se da molto di sopra, alle uolte molto di sotto, alle uolte molto costero del segno tolto de mira & alle uolte nel segno. a car. 31. al Quesito. 30

Elsoggetto delli Quesiti del Secondo libro. Qual andara piu lontaro (& quanto) una balla di Piombo, ouer di Ferro, ouer di Pie­ tra, & prima con equal quantita di Poluere, & da poi con la sua poluere ordinaria. a car. 32. al Quesito. 1. 2. 3. &. 4. Qual fara maggior effetto in una distantia comuna, una balla di Piombo, ouer di Ferro, ouer di Pietra, & prima con equal quantita di poluere, & dapoi con la sua poluere ordinaria. a car. 33. al Quesito. 5. &. 6. Donde procede che essendo tirato ad alcuni guastadori in Rodi, alla prima uolta la balla ziffolana molto forte per aere, & alle altri tiri la balla ui ueniua tacita & quieta. a car. 33. al Quesito. 7. Qual andara piu lontano una balla graue, ouer legera. a car. 34. al Quesito. 8. Certe regole, che per la notitia del diometro & peso di una balla se puol determinare el peso, ouer el diametro di qualunque altra. a car. 34. al Quesito. 9. & 10. La determinatione del diametro de piu sorte balle per linea ritrouati geometrice per la no titia d’un diametro dato. a car. 35. al Quesito. 11. & 12.

Elsuggetto delli Quesiti del Terzo libro. Qualmente la notitia del Salnitrio & la natura sua è antiquißima & come ne sono de ua­ rie specie. a car. 37. al Quesito. 1. & 2. Perche causa li antiqui non sepeno componer la poluere delle artegliarie. a carte 38. al Quesito. 3. Che uirtu, ouer officio particolare ha cadauno di tre simplici, ouer materiali, cioe Salnitrio, Solphere et Carbone nella compositione della poluere. a car. 38. al Quesito. 4. Chi fu inuentor della poluere, & con che ragione fu determinata la proportione della quan tita de cadauno de detti tre materiali. a car. 39. al Quesito. 5. Delli uarij ordeni si antiqui come moderni usitadi nella compositione delle poluere grosse & fine. a car. 39. al Quesito. 5. Come se puol conoscere una poluere esser piu potente de un’altra. a car. 41. al Quesito. 6. Come si puo augumentar la poluere in uirtu, ouer potentia. a car. 41. al Quesito. 7. Se egli è necessario a limitar la compositione della poluere delle artegliarie grosse da quel la delle sotile & da quella delli archibusi & Schioppi. a car. 42. al Quesito. 8. Perche causa si da la grana alla poluere delli archibusi, & non a quella delle artegliarie. a car. 42. al Quesito. 9. & 10.

Elsuggetto delli Quesiti del Quarto libro. Come si de procedere, a uoler redure una quantità de fanti, ouer un essercito in Batta­ glia quadra di gente & a quanti per fila si debbono far caminar per uiaggio, ouer ca­ mino accio che occorrendo el bisogno con facilità si potesseno mettere subito in orde­ nanza. a car. 43. al Quesito. 1. &. 2. Come se debbe procedere a uoler far una ordinanza simile a una data in ogni quantità de fanti. a car. 46. al Quesito. 3. Come si de procedere uolendo redur una quantità de fanti, ouer un essercito in una Batta­ glia quadra di terreno. a car. 47. al Quesito 4. Come si de procedere de una quantita de fanti a uolerne formar el cuneo, ouer la forfice. a car. 47. al Quesito. 5. & 6. Di che auantaggio saria un’essercito formato in forma cunea, quando che li nemici non sapesseno constituir la forsice. a car. 48. al Quesito. 7. Come se doueria procedere uolendo de una quantità de fanti formar la Serra, ouer Segha. a car. 49. al Quesito. 8. Come se doueria procedere uolendo redur una quantita de fanti in figura Rhombica di gente. a car. 49. al Quesito. 9. Come se poteria ordinar una quantita de fanti, ouer un essercito in una battaglia cor­ nuta. a car. 50. al Quesito. 10. Come non e licito uno essercito offeso dalle artegliarie nemiche, a restringersi insieme, ne manco a caminare secondo che si troua. a car. 52. al Quesito. 11. Come se doueria procedere uolendo in un subito ridure una ordinanza in forma quadra di gente, in una forma cunea senza desordinare la prima ordinanza. a carte. 52. al Quesito. 22. Con ragion se approua come che eglie poßibile a ritrouar col frequente studio modi di ordinar un essercito quasi di che fattion, ouer autorita si uoglia. a car. 53. &. 54.

Elsoggetto delli Quesiti del quinto libro. Come ua fabricato il Bossolo per tor in disegno li siti paesi & le piante delle Città. a carte. 55. al Quesito primo Come se de proceder a, uoler tor in disegno un sito, ouer paese contenuto da linee rette. a carte. 56. al Quesito secondo Come se de procedere uolendo tor in disegno un paese contenuto da linee corue & rette. a carte. 79. &. 60. al Quesito. 3. &. 4. Come si de procedere uolendo tor in disegno la pianta de una Città. a car. 61. al que 5. Come se de procedere uolendo formar un Bossolo per se medesimo & con puoco artefi­ cio & spesa. a carte. 61. al Quesito. 6.