Rime (Berni)/XXXVIII. Sonetto a Papa Chimente

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXXVIII. Sonetto a Papa Chimente [VII malato]

../XXXVII. A Giovan Mariani congratulandosi che sia vivo ../XXXIX. Di Papa Clemente VII malato IncludiIntestazione 19 settembre 2008 75% letteratura

Francesco Berni - Rime (XVI secolo)
XXXVIII. Sonetto a Papa Chimente [VII malato]
XXXVII. A Giovan Mariani congratulandosi che sia vivo XXXIX. Di Papa Clemente VII malato

 

Fate a modo de un vostro servidore,
el qual vi dà consigli sani e veri:
non vi lassate metter più cristieri,
4che, per Dio, vi faranno poco onore.
  
Padre santo, io vel dico mo’ de cuore:
costor son macellari e mulattieri
e vi tengon nel letto volentieri,
8perché si dica: "Il papa ha male, e’ more";
  
e che son forte dotti in Galïeno,
per avervi tenuto all’ospitale,
11senza esser morto, un mese e mezzo almeno.
  
E fanno mercanzia del vostro male:
han sempre il petto di polizze pieno,
14scritte a questo e a quell’altro cardinale.
                Pigliate un orinale
e date lor con esso nel mostaccio:
17levate noi di noia e voi d’impaccio.