Rime (Dante)/CIX - Cecco Angelier, tu mi pari un musardo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Guelfo Taviani

CIX - Cecco Angelier, tu mi pari un musardo ../CVIII - Dante Alighier, s'i' son bon begolardo ../CX - Dante, quando per caso s'abbandona IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% letteratura

Dante Alighieri - Rime (XIII secolo)
CIX - Cecco Angelier, tu mi pari un musardo
CVIII - Dante Alighier, s'i' son bon begolardo CX - Dante, quando per caso s'abbandona
Rime varie del tempo dell’esilio
RISPOSTA DI MESSER GUELFO TAVIANI IN DIFESA DI DANTE

 
Cecco Angelier, tu mi pari un musardo,
sì tostamente corri, e non vi peni
deliberar, ma incontanente sfreni
4come poledro o punto caval sardo.

Or pensi sia del ferrante al baiardo
che con Dante di motti tegni meni,
che di filosofia ha tante veni?
8Tu mi pari più matto che gagliardo.

Filosofi tesoro disprezzare
den per ragione, e loro usanza fue
11sol lo ’ngegno in scienza assottigliare.

Or queste sono le virtute sue;
però pensa con cui dei rampognare:
14chi follemente salta tosto rue.