Rime (Dante)/XLV - Lasso! lo dol che più mi dole e serra

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XLV - Lasso! lo dol che più mi dole e serra

../XLIV - Non canoscendo, amico, vostro nomo ../XLVI - Amor mi fa sì fedelmente amare IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% letteratura

Dante Alighieri - Rime (XIII secolo)
XLV - Lasso! lo dol che più mi dole e serra
XLIV - Non canoscendo, amico, vostro nomo XLVI - Amor mi fa sì fedelmente amare
Altre rime del tempo della Vita Nuova
5. DANTE DA MAIANO A DANTE ALIGHIERI

 
Lasso! lo dol che più mi dole e serra
è ringraziar, ben non sapendo como;
per me più saggio converriasi, como
4vostro saver, ched ogni quistion serra.

Del dol che manta gente dite s’erra
è tal voler qual voi lor non ha como;
el proprio sì disio saver dol como,
8di ciò sovente, dico, essendo a serra.

Però pregh’eo ch’argomentiate, saggio,
d’autorità mostrando ciò che porta
11di voi la ’mpresa, acciò che sia più chiara;

e poi parrà, parlando di ciò, chiara,
quale più chiarirem dol pena porta,
14d’ello assegnando, amico, prov’e saggio.