Rime (Guittone d'Arezzo)/Nescienza e più scienza carnale

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Nescienza e più scienza carnale

../O tracoitata e forsennata gente ../Superbia, tu se' capo di peccato IncludiIntestazione 13 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
Nescienza e più scienza carnale
O tracoitata e forsennata gente Superbia, tu se' capo di peccato


[p. 235 modifica]

i vizi

175

La conoscenza della carne e del mondo è causa del male.


     Nescienza e più scienza carnale
e secular, di mal tutt’è cagione,
ché, conoscendol chiaro, null’ama male,
4ni mette in che no ama operazione.
     Ma carnal scienza ai soi mostra sol vale
in carne procurar delettazione.
Superbi, avari e van! Simil e tale
8lor scienza in mond’amar mostra ragione,
     e carne o mondo amar è propia vena;
unde malizia tutta e vizio appare
11ch’a periglio e a morte el secul mena.
     E quanto scienz’è tal maggi’ e più chiar’è,
maggio nel detto amor voglia fa piena;
14e quanto piena più, più fa mal trare.