Rime (Guittone d'Arezzo)/Qualunque bona donna hae amadore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Qualunque bona donna hae amadore

../Miri che dico onni om, che servidore ../Ben l'ha en podere e la ten conoscenza IncludiIntestazione 13 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
Qualunque bona donna hae amadore
Miri che dico onni om, che servidore Ben l'ha en podere e la ten conoscenza


[p. 147 modifica]

17

La donna non deve deludere la speranza dell’amante che sa servire.


     Qualunque bona donna hae amadore,
che mette opera e fede in lei servire
lealemente a tutto el suo valore,
4e non demanda ciò che vole avere,
     che face como bono servidore
(ché servo no ha giá balia ’n cherere,
ma de’ servire e de’ star speradore
8che li proveggia chi dea provedere),
     sí fa reo fallo, se lo fa sperare
in attendere ciò che li è in desire;
11e tale servo dia la donna amare.
     Ma quello ch’è povero di servire
e poderoso di mercé chiamare,
14a nulla bona donna dia gradire.