Rime (Meo de' Tolomei)/19 - Mie madre sì m'insegna medicina

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mie madre sì m’insegna medicina

../18 - A nulla guisa me posso soffrire ../20 - Sì fortemente l’altrier fu’ malato IncludiIntestazione 20 maggio 2009 75% Sonetti

Meo de' Tolomei - Rime (XIII secolo)
Mie madre sì m’insegna medicina
18 - A nulla guisa me posso soffrire 20 - Sì fortemente l’altrier fu’ malato

 
     Mie madre sì m’insegna medicina,
la qual non m’è, rudelemente, sana:
ché mi dice ch’ i’ usi a la campana
da otto pèsche o diece la mattina,
     5ché mi faran campar de la contina
e di febbre quartan’e di terzana;
molto mi loda l’anguille di chiana,
che ’l cap’è me’ che otrïaca fina.
     Carne di bu’e cacio con cipolla
10molto mi loda, quand’ i’ sento doglia:
e ch’ i’ ne faccia ben buona satolla.
     E se di questo non avessi voglia
e stessi quasimente su la colla,
molto mi loda porri con le foglia.