Rime (Rinuccini)/Nè per colpi sentir di ria fortuna

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Nè per colpi sentir di ria fortuna

../Oimè, lasso, ov'è fuggito il viso ../Io sento sì mancare omai la vita IncludiIntestazione 22 agosto 2012 100% letteratura

Cino Rinuccini - Rime (XIV secolo)
Nè per colpi sentir di ria fortuna
Oimè, lasso, ov'è fuggito il viso Io sento sì mancare omai la vita


[p. 10 modifica]

Nè per colpi sentir di ria fortuna
     E in mezzo i boschi solitario stare,
     Nè per ozio fuggire ed occupare
     4L’alma ferita sotto sì ria luna;
Nè per allontanarmi da ciascuna
     Passïon ch’abbi Amore a suscitare,
     Nè d’altre vaghe donne il rimirare
     8Mitiga il foco, ove m’arde quest’una.
Però che quando le sant’opre agguaglio
     D’esta lucida stella alle mortali,
     11Tanto più incendo, disfavillo ed ardo;
Quanto è quel divin sole ov’io abbaglio
     Più perfetto e più chiaro: e anche in tali
     14Stelle prendesti, Amor, l’aurato dardo.