Rime nuove/Libro I/Alla rima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Poesie

../../Libro I ../../Libro II IncludiIntestazione 3 febbraio 2012 100% poesie

Libro I Libro II
[p. 539 modifica]

I Alla rima.png



I.

ALLA RIMA


Ave, o rima! Con bell’arte
Su le carte
Te persegue il trovadore;
Ma tu brilli, tu scintilli,
Tu zampilli,
6Su del popolo dal cuore.

O scoccata tra due baci
Ne i rapaci
Volgimenti de la danza,
Come accordi ne’ due giri
Due sospiri,
12Di memoria e di speranza!

[p. 540 modifica]


Come lieta risonasti
Su da i vasti
Petti al vespero sereno,
Quando il piè de’ mietitori
In tre cori
18Con tre note urtò il terreno!

Come orribile su’ vènti
De’ vincenti
Tu ruggisti le virtudi,
Mentre l’aste sanguinose
Fragorose
24Percoteano i ferrei scudi!

Sgretolar sott’esso il brando
Di Rolando
Tu sentisti Roncisvalle,
E soffiando nel gran corno
Notte e giorno
30Del gran nome empi la valle.

Poi t’afferri a la criniera
Irta e nera
Di Babieca che galoppa,
E del Cid tra i gonfaloni
Balda intoni
36La romanza in su la groppa.

[p. 541 modifica]


Poi del Rodano a la bella
Onda snella
Dài la chioma polverosa,
E disfidi i rusignoli
Dolci e soli
42Ne i verzieri di Tolosa.

Ecco, in poppa del battello
Di Rudello
Tu d’amor la vela hai messa,
Ed il bacio del morente
Rechi ardente
48Su le labbra a la contessa.

Torna, torna: ad altri liti
Altri inviti
Ti fa Dante austero e pio;
Ei con te scende a l’inferno
E l’eterno
54Monte gira e vola a Dio.

Ave, o bella imperatrice,
O felice
Del latin metro reina!
Un ribelle ti saluta
Combattuta,
60E a te libero s’inchina.

[p. 542 modifica]


Cura e onor de’ padri miei,
Tu mi sei
Como lor sacra e diletta.
Ave, o rima: e dammi un fiore
Per l’amore,
66E per l’odio una saetta.