Trattato della Pittura (da Vinci)/Parte seconda/44. In che si estende la scienza della pittura

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Parte seconda
44. In che si estende la scienza della pittura

Trattato della Pittura (da Vinci)/Parte seconda/43. Del secondo principio della pittura Trattato della Pittura (da Vinci)/Parte seconda/45. Quello che deve prima imparare il giovane IncludiIntestazione 1 giugno 2008 75% Pittura

Parte seconda
44. In che si estende la scienza della pittura
Parte seconda - 43. Del secondo principio della pittura Parte seconda - 45. Quello che deve prima imparare il giovane

La scienza della pittura si estende in tutti i colori delle superficie e figure dei corpi da quelle vestiti, ed alle loro propinquità e remozioni con i debiti gradi di diminuzione secondo i gradi delle distanze; e questa scienza è madre della prospettiva, cioè linee visuali. La qual prospettiva si divide in tre parti, e di queste la prima contiene solamente i lineamenti de’ corpi; la seconda tratta della diminuzione de’ colori nelle diverse distanze; la terza, della perdita della congiunzione1 de’ corpi in varie distanze. Ma la prima, che sol si estende ne’ lineamenti e termini de’ corpi, è detta disegno, cioè figurazione di qualunque corpo. Da questa esce un’altra scienza che si estende in ombra e lume, o vuoi dire chiaro e scuro; la quale scienza è di gran discorso; ma quella delle linee visuali ha partorito la scienza dell’astronomia, la quale è semplice prospettiva, perché sono tutte linee visuali e piramidi tagliate.



Note

  1. In altre edizioni si legge: "cognizioni."