Pagina:Avventure di Robinson Crusoe.djvu/669

Da Wikisource.

robinson crusoe 593


a bordo, venne a cercarmi uno degli uomini venuti nella scialuppa, il quale mi tenne questo stravagante discorso:

— «Se contate di tornare a bordo, vengo a risparmiarvi l’incomodo della strada, perchè la nostra gente ha ordine di non ricevervi nella scialuppa.

Figuratevi se non rimasi stupefatto all’udirmi fare così tra capo e collo quel complimento asinesco! Chiesi dunque a costui:

— «Chi v’ha comandato di venirmi a dar questa nuova?

— Il padrone della scialuppa, mi rispose costui.

— Bene bene: (non cambiai con quel mariuolo altre parole che queste); ditegli che m’avete recata la sua ambasciata, e che non v’ho risposto nulla.»

Mi capitò subito lo scrivano cui raccontai questa istoria, aggiugnendo:

— «Prevedo qualche diavoleria nel bastimento. Vogliate, mio caro, prender subito un canotto indiano, recarvici con ogni