Pagina:Strada ferrata da Venezia a Milano (Recensione).djvu/3

Da Wikisource.
60 STRADA FERRATA


a Milano, tenutasi in Venezia nelle sale della Borsa il 21 agosto 1837. In questa radunanza dopo varie discussioni intorno alla questione se in quell’assemblea, il cui solo oggetto era di far conoscere ai socj i patti della società proposti dai fondatori, potessero ammettersi proteste di socj dissenzienti, e se questi dovessero per solo effetto del loro dissenso essere cancellati dai registri, si passò alla nomina colle schede di cinque direttori per ciascuna delle due sezioni veneta e lombarda.

Incontransi in appresso le suppliche per la concessione del privilegio, e il tenore della lettera con cui fu annunciata alla società la succennata sovrana risoluzione del dì 25 febbrajo a. c. e comunicate le istruzioni relative dell’Eccelsa I. R. Cancelleria Aulica riunita. E qui osserveremo che a questa lettera di comunicazione è fuori di proposito premesso un frontispizio che dice Sovrano Rescritto 27 gennajo 1837. A questi documenti succede lo statuto organico, il quale subito che abbia ottenuta l’approvazione della Superiorità alla quale fu rassegnata dalla Commissione fondatrice, costituirà il contratto fondamentale della Società Lombardo-Veneta per la erezione della strada ferrata da Venezia a Milano colla data del dì 20 giugno 1837; indi l’atto di garanzia prestata in nome dell’associazione fondatrice Lombardo-Veneta colla data 8 luglio 1837. Si viene al documento più importante, a quello cioè che porta per titolo Opinione sulla linea da preferirsi nel tracciamento generale della strada ferrata da Venezia a Milano, che abbiamo creduto di riprodurre per intero nella nostra Biblioteca, premessevi alcune nostre considerazioni e per ultimo s’incontrano in altrettante tabelle (delle quali presentiamo alla fine di questo articolo un sunto) il Riepilogo del preventivo d’avviso, i Prospetti d’attività e passività dell’Amministrazione e il confronto della presunta rendita con quella della strada di Liverpool.

Finchè si stanno attendendo i risultamenti della promessa livellazione noi non intendiamo contrastare la preferenza che fra le tre linee che erano state progettate si vuol accordare alla più settentrionale, preferenza ch’era già stata con ingegnoso ragionamento sostenuta dal dottor Carlo Cattaneo in un lungo articolo inserito negli Annali universali di statistica (vol. 48.°, pag. 283); ma siamo al tempo stesso di sentimento che gli argomenti recati dall’anonimo autore