Al Polo Nord/Le spedizioni di Lerner, di Sverdrup, di Peary e di Wellman

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Le spedizioni di Lerner, di Sverdrup, di Peary e di Wellman

../La futura spedizione di Sua Altezza Reale il Duca degli Abruzzi IncludiIntestazione 28 dicembre 2017 75% Da definire

Le spedizioni di Lerner, di Sverdrup, di Peary e di Wellman
La futura spedizione di Sua Altezza Reale il Duca degli Abruzzi

LE SPEDIZIONI DI LERNER, DI SVERDRUP, DI PEARY E DI WELLMAN


Nella scorsa estate, verso la metà di giugno, quattro nuove spedizioni sono salpate pei paesi dei ghiacci eterni.

La prima è partita da Amburgo a bordo della nave tedesca l'Heligoland, al comando di Teodoro Lerner, un noto esploratore che ha già solcato parecchie volte le fredde acque dell'Oceano Artico.

La nave è stata costruita espressamente, tutta in acciaio e porta viveri per tredici mesi, ed undici persone fra le quali i dottori Bruhl, Romer e Schandien.

Questa spedizione farà una campagna al nord delle Spitzbergen dove probabilmente svernerà.

La seconda è quella di Otto Sverdrup col Fram, la nave ormai famosa che ha servito al Nansen durante la sua lunga e fortunata campagna nell'Oceano Artico.

Lo Sverdrup si è diretto verso il polo pel canale di Robinson ed andrà a svernare sulla costa nord-ovest della Groenlandia per esplorare quella parte della grande isola o penisola che sia.

La nave è montata da sedici uomini e porta viveri per quattro anni, stati per la maggior parte donati da privati norvegiani. Per di più la Regia Compagnia Groenlandese si è incaricata di depositare 60 tonnellate di carbone fossile a Godhawn e di fornire la spedizione di cani esquimesi.

La terza spedizione è quella di Walter Wellman, americano, il quale salpò da Tromsò (Norvegia) a bordo del Frithyof, organizzata sotto l'alta protezione del presidente degli Stati Uniti MacKinley, di Hay, ambasciatore americano a Londra, e dei più noti milionari yankees, quali i Wanderbilt, i Morgan, ecc.

Il Wellman si è proposto di esplorare l'Oceano Artico al nord delle Spitzbergen e della Terra Francesco Giuseppe, colla speranza di poter aver nuove di Andrée. Ha condotto con sé anche un drappello di svedesi i quali andranno ad esplorare le coste della Terra Francesco Giuseppe per cercare qualche traccia dell'audace aeronauta e dei suoi compagni.

La quarta spedizione è pure americana, al comando del tenente Peary, un nome già noto fra gli esploratori polari.

È salpato verso la fine di giugno per le coste settentrionali della Groenlandia e si è proposto di spingersi direttamente innanzi pel canale di Kennedy.

La fortuna sorrida agli audaci che vanno a sfidare i ghiacci secolari del polo, spinti solo da un intenso amore per la scienza.