Alcyone/Intra du' Arni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Intra du' Arni

../Bocca d'Arno ../La pioggia nel pineto IncludiIntestazione 3 dicembre 2018 100% Da definire

Bocca d'Arno La pioggia nel pineto
[p. 62 modifica]



INTRA DU’ ARNI.

ECCO l’isola di Progne
ove sorridi
ai gridi
della rondine trace
5che per le molli crete
ripete
le antiche rampogne
al re fallace,
e senza pace,
10appena aggiorna,
va e torna
vigile all’opra
nidace,
né si posa né si tace
15se non si copra
d’ombra la riviera
a sera
circa l’isola leggiera
di canne e di crete,
20che all’aulete
dà flauti,
alla migrante nidi
e, se sorridi, lauti
giacigli all’amor folle.
25Ecco l’isola molle.

[p. 63 modifica]

Ecco l’isola molle
intra du’ Arni,
cuna di carmi,
ove cantano l’Estate
30le canne virenti
ai vènti
in varii modi,
non odi?
quasi di nodi
35prive e di midolle,
quasi inspirate
da volubili bocche
e tocche
da dita sapienti,
40quasi con arte elette
e giunte insieme
a schiera,
su l’esempio divino,
con lino
45attorto e con cera
sapida di miele,
a sette a sette,
quasi perfette
sampogne.
50Ecco l’isola di Progne.