Astronomia/Capitolo quarto/1

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Il Sole e sua influenza sugli altri corpi del Sistema solare

../../Capitolo quarto ../2 IncludiIntestazione 14 gennaio 2020 75% Da definire

Joseph Norman Lockyer - Astronomia (1904)
Traduzione dall'inglese di Giovanni Celoria (1904)
Il Sole e sua influenza sugli altri corpi del Sistema solare
Capitolo quarto Capitolo quarto - 2

[p. 172 modifica]

§ I.

Il Sole e sua influenza sugli altri corpi del Sistema solare.

183. Nelle pagine precedenti ho cercato di farvi comprendere che cosa sia la Terra.

Noi abbiamo veduto che essa è un corpo relativamente freddo alla sua superficie1 il quale si muove regolarmente intorno al Sole.

La Terra non risplende di luce propria, e deve al Sole l’illuminazione della sua superficie.

I pianeti, i quali sono altrettante terre descriventi ciascuna il proprio giro intorno al Sole, sono relativamente freddi alla superficie ed opachi come la Terra; la luce di cui risplendono è luce del Sole riflessa dalla loro superficie.

184. Si è veduto ancora che la lunghezza [p. 173 modifica]dell’anno, sulla Terra e sugli altri pianeti, dipende dai tempo che ciascuno di questi corpi impiega a fare il suo giro intorno al Sole; che la durata del giorno è determinata dalla velocità con cui ogni pianeta ruota intorno al proprio asse, portando cosi successivamente sotto la luce del Sole le varie regioni della sua superficie.

185. Da ultimo ho tentato di dimostrarvi come dalla posizione dell’asse di rotazione di ciascun pianeta dipendano le vicende delle stagioni, le quali principalmente sono prodotte dal diverso modo sotto cui ogni dato paese è presentato alla illuminazione solare nelle diverse epoche dell’anno ossia della rivoluzione del pianeta.

186. Dal Sole, può adunque dirsi, dipende in ultima analisi la massima parte dei fatti naturali: il giorno, l’anno, le stagioni e il loro regolare avvicendarsi. Che cosa è mai questo corpo così importante, i cui raggi diffondono la luce, il calore e la vita su tutti i pianeti, e che è collocato nel centro dei loro giri, delle orbite loro?

  1. Nell’interno la temperatura della Terra è generalmente più elevata che alla superficie, come dimostrano le osservazioni fatte nelle profonde miniere, le sorgenti d’acque calde, e sopratutto i vulcani. Ma lo studio della Terra, sotto questo aspetto,appartiene alla Geografia fisica e alla Geologia.