Discussioni indice:Goldoni - Opere complete, Venezia 1908, II.djvu

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Convenzione per doppio ordine di note[modifica]

Nell'edizione viene usato un doppio ordine di note:

  • con riferimenti in lettere minuscole e font più grande: note originali;
  • con riferimenti in numero e font più piccolo: note dell'editore (prevalentemente varianti di altre edizioni).

Prima stesura[modifica]

Le note sono state rese tutte con ref standard, alle prime verrà accodata l'indicazione (nota originale).

In rare pagine esistono annotazioni annidate (note dell'editore in note originali). E' stato creato un template che semplifica molto la codifica: Template:Note annidate. Le pagine che contengono il template sono raccolte nella categoria Categoria:Pagine con annotazioni complesse.

Seconda stesura[modifica]

E' stato scovato il sistema per sostituire agli indicatori delle note nel testo lettere minuscole progressive (a, b, c...) in sostituzione dei numeri progressivi (1, 2, 3...) adeguando quindi perfettamente il testo alla convenzione usata dall'editore (note dell'autore identificate con lettere, note dell'editore identificate con numeri). Applicando questo sistema, diventa inutile l'aggiunta (nota originale).

Per ottenere il risultato, occorre applicare quando documentato in questa pagina.

Nel caso specifico delle commedie di Goldoni occorre:

  1. attivare la lettura dello stile teatro1
    1. aggiungere, se non c'è, teatro1 nel campo CSS della pagina Indice
    2. aggiungere a RigaIntestazione un parametro aggiuntivo s=si per attivare, nella pagina, il caricamento del css teatro1
    3. in una pagina qualsiasi dell'Atto aggiungere una chiamata esplicita a teatro1 con il codice {{ts|teatro1}}, opzionalmente dentro includeonly (opportuno aggiungerlo alla prima pagina dell'Atto)
  2. modificare il codice nota da <ref>Al di d’oggi. {{Smaller|''[nota originale'']}}</ref> a <ref group="lower-alpha">Al di d’oggi.</ref>;
  3. caricare Template:TemplateStyle/teatro1.css oppure Template:TemplateStyle/lower-alpha.css;
  4. aggiungere nel footer della pagina che contiene note originali il codice <div class="lower-alpha"><references group=lower-alpha /></div><references /> (il codice <references /> può essere tralasciato);
  5. aggiungere nell'ultima pagina ns0 il codice:
<includeonly>;Note dell'autore
<div class="lower-alpha"><references group=lower-alpha /></div>
;Note dell'editore
<references/></includeonly>

E' in corso la conversione del codice (per ora testato nelle commedie del volume I) . La prima commedia in cui il medtodo viene applicato al momento della prima rilettura è Sior Todero brontolon (volume XIX). Alex brollo (disc.) 16:27, 2 mag 2020 (CEST)

(piccolo intoppo) Nelle "Note storiche" che si trovano alla fine di ogni commedia, in "RigaIntestazione" NON deve essere presente il parametro aggiuntivo s=si di cui al precedente punto 1.2 altrimenti la prima riga viene intestata al contrario (verso sinistra anziché in rientro).

Annotazioni di scena[modifica]

Le annotazioni di scena sono rese, nell'edizione, come testi (in genere brevi o brevissimi) in corsivo e con font leggermente ridotto. Se sono all'interno della battuta, sono delimitati da parentesi aperta e chiusa e sono in continuità con il testo; se sono a fine battuta, sono allineati a destra, sulla stessa riga o sulla riga successiva se non c'è spazio sufficiente, e privi di parentesi di chiusura.

Per semplificare il codice ed evitare problemi di sovrapposizione dei testi si sono usate le seguenti convenzioni:

  1. in tutti i casi, l'indicazione di scena è delimitata da parentesi aperta e chiusa (aggiungendo la parentesi chiusa dove manca);
  2. in tutti i casi, il testo delle indicazioni di scena è inserito in un template {{Ids}} che applica il corsivo e il font ridotto;
  3. nelle commedie in prosa, tutte le indicazioni di scena sono in continuità con il testo, rinunciando all'allineamento a destra (esempio: {{Ids|(da sè)}});
  4. nelle commedie in versi, le indicazioni di scena sono allineate a destra, effetto che si ottiene aggiungendo al template {{Ids}} un secondo parametro di valore r (esempio: {{Ids|(da sè)|r}})

Templatestyles[modifica]

È possibile applicare il templatestyle previsto in Template:TemplateStyle/teatro1.css che imposta:

  • una indentatura inversa dei paragrafi;
  • la formattazione standard dei titoli di atti, scene e personaggi della scena con il template {{Ct}} (vedi es. a pag 485 del vol. I.

Si ricorda che la corretta formattazione dei paragrafi prevede:

  • nessuna riga vuota dopo i template Ct;
  • una riga vuota fra un paragrafo (personaggio + battuta) e il successivo;
  • nessuna, o una sola riga vuota all'inizio di una pagina in cui continua un paragrafo della pagina precedente;
  • due righe vuote all'inizio di una pagina doveinizia un nuovo paragrafo.

Per attivare templatestyles in una pagina aggiungere a RigaIntestazione un parametro s=si. Questo parametro istruisce il tl RigaIntestazione a ricercare e interpretare l'istruzione TemplateStyle:teatro1 nella pagina Indice e a caricare il css previsto in Template:TemplateStyle/teatro1.css.

In alternativa, totalmente equivalente, si può aggiungere a {{RigaIntestazione}} un parametro ts=teatro1. I vantaggi e svantaggi delle due soluzioni sono oggetto di test.

Poem t[modifica]

In alcune commedie in prosa i personaggi recitano alcuni versi o piccole canzoni. In questi casi è utile utilizzare il template {{Poem t}}, estesamente utilizzato nelle commedie in versi.

Particolarmente interessante Il poeta fanatico, commedia in prosa con moltissime parti in versi.

Gestione memoRegex[modifica]

Per evitare interferenze con la rilettura, il memoRegex viene azzerato non appena la pagina Indice raggiunge SAL 75%. Può essere memorizzato con sostituzioni adatte alla rilettura.



Contributori[modifica]