Discussioni template:Nota

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Riflettiamo.

  1. Passo 1: creare un codice che colleghi nota e richiamo all'interno del ns Pagina, stessa opera.
  2. Passo 2: estendere il codice in modo che colleghi nota e richiamo sia nella versione pagina: che nella versione transclusa in ns0.

Se possibile, il codice apposto nel richiamo e nella nota devono essere identici (replicabili con copiaincolla)

Pwer completare il passo 1 parametri necessari sono 4:

  • nome dell'ancora (deve essere unico in tutta l'opera!)
  • testo del link da visualizzare; totalmente libero, non serve che sia unico nell'opera, può riprodurre fedelmente testo e formattazione originali (es: 1, (1), [1], [1], (*).....)
  • pagina richiamo (solo numero)
  • pagina testo nota (solo numero)

Opzionalmente si può pensare a una collezione di stili in modo da passare al template unicamente il contenuto testuale+ il richiamo allo stile (es. 1/stile 4 per ottenere [1]).

I test sono eseguiti in Indice:Poemi (Byron).djvu dove il testo delle note è raccolto in una pagina specifica alla fine di ognuno dei due poemi. Le note sono numerate da 1 in avanti, con la numerazione che inizia di nuovo in ciascun canto.

Così, per scherzare...[modifica]

Poniamo che a pagina 47 ci sia un rimando alla nota di pagina 119. Dato che il rimando è per forza a pagina 47, e che il template Nota è posto nella pagina 47, che bisogno c'è di specificarlo con un parametro aggiuntivo, invece di automatizzarlo con un volgare {{SUBPAGENAME}}? - εΔω 11:12, 31 ago 2010 (CEST)

:-)
Risposta vera: al momento non so risponderti. "Mettersi dentro" nella logica del crosslink mi costa minuti di faticosa meditazione astratta.
Risposta azzardata, forse falsa: tieni conto che il codice è fatto per essere scritto identico mediante copiaincolla sia nella nota che nel suo rimando. E' il bello del meccanismo crosslink. Il template ragiona: "Se sono qui, significa che devo puntare di là", e questo sia nel caso che il codice sia diretto, che nel caso che sia transcluso.
Risposta "guardando lontano": verrà il giorno che il completamento degli indirizzi sarà automatico. Basterà un nome univoco per l'ancora (relativamente all'intera opera) e un testo da visualizzare. Un bot addestrato può farcela, a rintracciare nell'opera la seconda istanza dell'ancora-nota; e se ha gli opportuni riferimenti Ns0, sa anche, di ciascuna istanza in nsPagina, la pagina Ns0 dove il testo verrà transcluso.... e può anche andare a colpo sicuro sulle sole note da completare, trascurando quelle completate... ma se ti dicessi che l'addestramento sarà facile, mentirei spudoratamente. E' una cosa a cui penso abbastanza, portando a spasso Tetzu. :-) --Alex brollo (disc.) 11:33, 31 ago 2010 (CEST)