Dolcezze/Dolore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dolore

../I solchi ../Chiesa abbandonata IncludiIntestazione 13 luglio 2008 75% Poesie

I solchi Chiesa abbandonata


 



I


Voglio dirti in segreto
de la dolce follia
che mi fa triste e quieto

tanto; vedi, la mia
5anima è nel mio cuore,
il cuore è nella mia

anima, e se dolore
l’anima un poco sente,
soffre un poco anche il cuore,

10bimbo, quietamente.


II


Io, vedi, soffro molto,
e più soffro e più sento
che soffrirei; se ascolto

il mio vaneggiamento
15continuo, senza tregua,
senza un breve momento

di pace, e se dilegua
poi non so come, pare
che l’anima lo segua

20oltre il cielo, oltre il mare.


III


Io porto tanto amore
a una crocetta d’oro
che s’apre, sul mio cuore.

È un tenue lavoro,
25non è un ricordo, no,
come l’ebbi, l’ignoro.

Io l’amo perché so
che croce fu dolore,
e assai ne spasimò

30un mio dolce Signore!