Donne e Uomini della Resistenza/Salvatore Cutelli

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Salvatore Cutelli

Nato a Chiaramonti Gulfi (Ragusa) nel 1894, fucilato a Bussi (Chieti) il 14 dicembre 1943, maggiore d'Artiglieria, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria.

Cutelli aveva partecipato alla prima guerra mondiale come ufficiale di fanteria. Nel 1935 era stato richiamato e mandato in Africa Orientale dove, col grado di capitano, ebbe il comando di una batteria della Divisione Sabauda. Maggiore del 58° Reggimento artiglieria della Divisione Legnano, l'8 settembre 1943 si trovava nella zona di Chieti. Nel marasma seguito all'armistizio, Cutelli mantenne i nervi saldi e si preoccupò che le armi e le munizioni del suo reparto non cadessero in mano ai tedeschi. Con militari e civili organizzò una formazione partigiana che per tre mesi diede gran filo da torcere agli occupanti. Catturato con alcuni suoi uomini, sembra per una delazione, Cutelli fu processato e fucilato con i suoi compagni di lotta.