Dubbj amorosi/Dubbio XIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dubbio XIII

../Dubbio XII ../Dubbio XIV IncludiIntestazione 12 novembre 2011 100% Poesie

Dubbio XII Dubbio XIV
[p. 12 modifica]
DUBBIO XIII.


    Era gravida Monna Berniciglia,
E vide un cazzo dalla sua finestra
Colla testa si grossa, che somiglia
Ad un grosso bolzon d’una balestra;
Lei, che voglia n’avea lo prese a briglia;
Tutta giojosa colla sua man destra,
E se lo pose in bocca con gran furia.
Peccò costei di gola o di lussuria?


[p. 13 modifica]
RISOLUZIONE XIII.


    Nè in l’un nè in l’altro avea costei peccato
Giudico, se con Bartol, non m’inganno;
Nel titol delle somme dello stato
Imperiale, ove non può nè affanno
Nè pena aver chi ha il ventre ingravidato,
Acciò che il parto non ne senta danno.
Similmente a costei non dee vietarsi
Cosa che al ventre venga utile a farsi.