Favole (Fedro)/Libro quinto/Il Poeta

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro quinto: Il Poeta

../Prologo ../I - Demetrio, e Menandro IncludiIntestazione 12 novembre 2011 75% Favole

Fedro - Favole (I secolo)
Traduzione dal latino di Giovanni Grisostomo Trombelli (1797)
Libro quinto: Il Poeta
Libro quinto - Prologo Libro quinto - I - Demetrio, e Menandro
[p. 236 modifica]

IL POETA.


SE in avvenir d’Esopo il nome incontri;
     Poichè a lui diedi ciò ch’io dar dovea,
     Perchè stima s’accresca a l’opra, il posi.
     Siccome avvien, ch’a tempi nostri aggiugnete
     5Pregio al lavor se qualche artier desia,
     Prasitele nel marmo ne fa autore,
     Ne l’argento Miron. Mordace invidia,
     Anzi che un buon presente, i morti estolle.
     Ma cotal favoletta s’incominci.