Favole (La Fontaine)/Libro quarto/X - Il Dromedario e i Bastoni galleggianti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro quarto

X - Il Dromedario e i Bastoni galleggianti

../IX - La Gazza vestita colle penne del Pavone ../XI - La Rana e il Topo IncludiIntestazione 16 ottobre 2009 50% raccolte di fiabe

Jean de La Fontaine - Favole (1669)
Traduzione dal francese di Emilio De Marchi (XIX secolo)
Libro quarto

X - Il Dromedario e i Bastoni galleggianti
Libro quarto - IX - La Gazza vestita colle penne del Pavone Libro quarto - XI - La Rana e il Topo
Chauveau - Fables de La Fontaine - 04-10.png

 
Chi per il primo vide il Dromedario
scappò per lo spavento
da un animal così straordinario;
il secondo a guardarlo si fermò,
e il terzo, fatto un laccio, un bel momento
al collo della bestia lo gettò.

A forza d’abitudine
ciò che prima ti sembra orrido e strano
diventa mano mano
comune ed ordinario.
Come ancora dimostra la seguente
favola, che mi passa per la mente.

Vedendo alcune guardie della costa
galleggiar da lontano un non so che:
- Ell’è una nave, - dicon, - che si accosta,
ell’è, no, che non è... -.
Stanno a vedere e dopo alcuni istanti
la nave diventò barca, battello,
poi guscio, poi Bastoni galleggianti.

A noi capita spesso
di creder grandi cose alla lontana,
e quando son dappresso
non è che nebbia vana.