Favole (La Fontaine)/Libro secondo/XI - Il Leone e il Topo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro secondo

XI - Il Leone e il Topo

../X - L'Asino carico di spugne e l'Asino carico di sale ../XII - La Colomba e la Formica IncludiIntestazione 3 ottobre 2008 75% Da definire

Jean de La Fontaine - Favole (1669)
Traduzione dal francese di Emilio De Marchi (XIX secolo)
Libro secondo

XI - Il Leone e il Topo
Libro secondo - X - L'Asino carico di spugne e l'Asino carico di sale Libro secondo - XII - La Colomba e la Formica
Chauveau - Fables de La Fontaine - 02-11.png

 
Piccoli e grandi rendi ognun contento,
ché di tutti si ha d’uopo in questo mondo.
Di tale verità la prova è in fondo
delle seguenti favole,
ed anche in fondo a cento.

Un Topo disgraziato
cadde un dì nella zampa d’un Leone,
che volendo stavolta dimostrare,
d’esser quel re ch’egli è, lo lascia andare.

Un compenso trovò la buon’azione:
e per quanto è difficile il pensare
che d’un Topo bisogno abbia un Leone,
avvenne invece ciò che sentirete.

Uscendo un dì la belva
dalla sua selva, diede in una rete,
contro la qual non valgono i ruggiti.
Morta sarìa, se il Topo prontamente
non fosse accorso a trarnela d’impaccio;
ch’ei fe’ tanto, menando intorno il dente,
che ruppe i nodi e sgrovigliò quel laccio.

Più d’ogni rabbia e d’ogni violenza,
il tempo vale e vale la pazienza.