Favole (La Fontaine)/Libro sesto/VIII - Il Vecchio e l'Asino

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro sesto

VIII - Il Vecchio e l'Asino

../VII - Il Mulo orgoglioso della sua genealogia ../IX - Il Cervo che si specchia nell'acqua IncludiIntestazione 16 ottobre 2009 50% raccolte di fiabe

Jean de La Fontaine - Favole (1669)
Traduzione dal francese di Emilio De Marchi (XIX secolo)
Libro sesto

VIII - Il Vecchio e l'Asino
Libro sesto - VII - Il Mulo orgoglioso della sua genealogia Libro sesto - IX - Il Cervo che si specchia nell'acqua

 
Stando sull’asino, vedendo un Vecchio
un prato pieno d’un’erba tenera,
lasciò che l’Asino
entrasse e pascolasse.
E l’Asino saltando e ruzzolando
e sgambettando,
mangiò dell’erba fino a crepapancia.
Ma sul più bello
ecco il padrone del campicello.
Allor spronandolo colle calcagna
per la campagna,
comanda il Vecchio: - Andiam, fuggiamo.

- Perché fuggire? - dice la bestia.
- O c’è pericolo
ch’abbia a portar in groppa un doppio basto?
- Non dico questo. - E allora
alla buon’ora
lascia ch’io lo finisca questo pasto.

Il padrone è un nemico certamente.
Ma è cosa indifferente,
tel dice in buon volgare un asinello,
servir a questo o a quello.