Favole di Esopo/Del Cuculo, e dello Sparviero

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Del Cuculo, e dello Sparviero

../Della Colomba, e della Pica ../Dell'Asino, e del Vitello IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Del Cuculo, e dello Sparviero
Della Colomba, e della Pica Dell'Asino, e del Vitello
[p. 232 modifica]

Del Cuculo, e dello Sparviero. 245.


Il Cuculo era beffato dallo Sparviero, perchè non essendo a lui inferiore di corpo si nutriva più presto di vermi, e sorci, che d’altri ucelli: Avvenne, che un giorno lo Sparviero, seguendo una Colomba, fu preso da un Villano, il quale l’appiccò, acciocchè gl’altri fuggissero. Il Cuculo vedendolo appiccato, disse. O quanto era meglio che ti pascessi di vermi; che d’Ucelli.

Sentenza della favola.

Questa favola ci dimostra, che quello, [p. 233 modifica]che vive del suo, è più sicuro, che quello, che vive delle robe d’altri.