Favole di Esopo/Della Tartaruga, e l'Aquila

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Della Tartaruga, e l'Aquila

../Dell'Oche, e le Grue ../Di una Cerva IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Della Tartaruga, e l'Aquila
Dell'Oche, e le Grue Di una Cerva
[p. 124 modifica]

Della Tartaruga, e l’Aquila. 44.


La Tartaruga pregava l’Aquila, che l’insegnasse volare, e l’Aquila diceva che questa era fuori di sua natura. Ella tuttavia pregando, l’Aquila la prese con l’unghie, la portò in alto, e poi la lasciò cadere, ella cadendo sopra alcune pietre tutta si ruppe.

Sentenza della favola.

Questa favola significa che molti per non avere obbedito a’ savj, e prudenti si hanno fatto male a lor medesimi.