Favole di Esopo/Di due porci

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di due porci

../Di una Volpe, e di un Villano ../Del Consiglio de' Sorci IncludiIntestazione 20 luglio 2016 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di due porci
Di una Volpe, e di un Villano Del Consiglio de' Sorci
[p. 240 modifica]

Di due porci. 264.


Un Villano aveva due Porci, che combattevano insieme: ed egli sdegnato ne ammazzò uno, è l’altro rimase contento, vedendo il suo nemico morto; ed essendo poi menato anch’egli al macello; fra se disse: A che fine mi son rallegrato della morte del mio nemico, conciosachè io ancora doveva morire.

Sentenza della favola.

La favola dinota, che mai l’uomo non si deve rallegrare della morte del nemico, perchè ella è commune a tutti.