Favole di Esopo/Di un Porco, ed un Cane

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Porco, ed un Cane

../Dell'Asino, il Leone, ed il Gallo ../Di un Cane, ed un Ortolano IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Porco, ed un Cane
Dell'Asino, il Leone, ed il Gallo Di un Cane, ed un Ortolano
[p. 127 modifica]

Di un Porco, ed un Cane. 49.


Un Porco, ed un Cane si beffeggiavano insieme. Il Porco giurava per Venere di volere squartare il Cane coi denti, ed il Cane rispose subitamente: Bene, tu giuri per Venere, perchè sei amato da essa tanto, che chi mangia delle tue triste carni, non vuole, che entri nel suo tempio. Il Porco rispose: E per questo la Dea dimostra di amarmi più, perchè è nimica a chi mi ammazza, e ferisce, e tu puzzi vivo, e morto.

Sentenza della favola.

La favola significa, che quelli, cha sono oratori prudenti, quelle cose, che gli sono dette contra dalli nemici, si convertono in propria laude.