Favole di Esopo/Dell'Asino, il Leone, ed il Gallo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dell'Asino, il Leone, ed il Gallo

../Di una Cerva, ed una Vite ../Di un Porco, ed un Cane IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Dell'Asino, il Leone, ed il Gallo
Di una Cerva, ed una Vite Di un Porco, ed un Cane
[p. 126 modifica]

Dell’Asino, il Leone, ed il Gallo. 48.

Pascevasi il Gallo, e l’Asino, un Leone assaltò l’Asino, ed il Gallo gridò, il Leone fuggì, perchè dicono, il Leone aver paura della voce del Gallo. L’Asino pensando, che fuggisse per lui, seguitò il Leone, e quando l’ebbe seguito tanto, che il Leone non sentiva la voce del Gallo, si voltò, e mangiollo tutto, il quale morendo con alta voce diceva: O sfortunato, e pazzo me, s’io non sono nato da Padre forte, e gagliardo, perchè sono io venuto a combattere?

Sentenza della favola.

La sentenza di questa favola è, che gli uomini prima, che combattino devono conoscere le loro forze, e così in ogni altra azione.