Favole di Esopo/Di un Povero, che trovò un Tesoro

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Povero, che trovò un Tesoro

../Del Cane, e l'Asino ../Della virtù, e de' Danari IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Povero, che trovò un Tesoro
Del Cane, e l'Asino Della virtù, e de' Danari
[p. 269 modifica]

Di un Povero, che trovò un Tesoro. 334.


Un Povero aveva una casa, che stava per cadere, del che si doleva grandemente, e contemplando una fissura della casa vide un Vaso di Rame, e cavandolo dal muro, lo trovò pieno di scudi, di modo che il dolore gli si cambiò in allegrezza.

Sentenza della favola.

La favola significa, che alcuna volta quello, che noi pensiamo ci sia danno, ci porta grandissima utilità, e però non dovremo sempre dolerci di quel, che ci avviene, quantunque si mostri spaventevole.