Favole di Esopo/Di un Villano, ed Ercole

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Villano, ed Ercole

../Della Scimia, e di due suoi figliuoli ../Di un Bue, ed un Giovenco IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Villano, ed Ercole
Della Scimia, e di due suoi figliuoli Di un Bue, ed un Giovenco
[p. 206 modifica]

Di un Villano, ed Ercole. 189.


Il Carro di un Villano s’era sommerso nel fango, ed egli dimandava al Dio Ercole, che l’ajutasse a cavarlo dal fanco; ma sentì [p. 207 modifica]una voce dal Cielo, che diceva: Pazzo, che sei, batti il Cavallo, e spingi innanzi le ruote, ed allora chiama Ercole in ajuto, ed egli t’ajuterà.

Sentenza della favola.

Moralità. Li voti oziosi niente giovano, perchè Dio non gli esaudisce, ma fa mestiero, che t’ajuti da te medesimo, e così t’ajuterà Iddio.