Favole di Esopo/Di una Donna, e di un Medico

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di una Donna, e di un Medico

../Di alcuni Pescatori (2) ../Di un Vecchio, che chiamava la Morte IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di una Donna, e di un Medico
Di alcuni Pescatori (2) Di un Vecchio, che chiamava la Morte
[p. 215 modifica]

Di una Donna, e di un Medico. 205


Una Donna aveva male agli occhi, e patteggiò con un Medico, s’egli la guariva, dargli un prezzo, ma se non la guariva non dargli cosa alcuna. Ogni volta, che il Medico andava a visitarla, sempre gli rubava qualche cosa, ed alla fine la Donna guarì, ed il Medico le chiese la sua mercede, e la Donna negò di dargli cosa alcuna. Onde fu chiamata in giudizio, ed ella non negò il patto, e confessò esser guarita del suo male, ma diceva, che quando ella era cieca, aveva la casa piena di massarizie, ed ora, non vi vedea cosa alcuna.

Sentenza della favola.

L’avari spesse volte nuocono a lor medesimi.