Favole di Esopo/Di alcuni Pescatori (2)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di alcuni Pescatori

../Di un pover'Uomo infermo ../Di una Donna, e di un Medico IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di alcuni Pescatori
Di un pover'Uomo infermo Di una Donna, e di un Medico
[p. 214 modifica]

Di alcuni Pescatori. 204.


Alcuni Pescatori trovando la Rete nel Mare, e sentendola molta grave, credettero, che fosse colma di Pesci. Tirandola a terra, trovarono in essa pochi Pesci, ma insieme un gran Sasso, del che attristandosene essi grandemente, un di loro disse: Non vi dolete più, [p. 215 modifica]perchè la mestizia è sorella dell’allegrezza, però bisogna considerare nelle prosperità le cose avverse, e quando avvengono sopportarle.

Sentenza della favola.

La favola vuol dire, che chi considera la sorte umana, nelli casi avversi mai si affligge.