Federconsorzi: storia di un'onta nazionale/I

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Parte prima - Dai pionieri liberali ai commissari in camicia nera.

../ ../II IncludiIntestazione 20 aprile 2008 75% Articoli

Parte prima - Dai pionieri liberali ai commissari in camicia nera.
Federconsorzi: storia di un'onta nazionale II

Indice

Nella seconda metà dell'Ottocento una crisi drammatica scuote l'agricoltura europea. Le conquiste della meccanica hanno avvicinato ai centri urbani del Vecchio Continente le pianure americane, da cui dilaga l'onda di piena dei cereali della prateria. In Italia a difendere l'economia agraria nascono, repentinamente, i consorzi agrari

da Terra e vita, n° 3, 16 gennaio 1993



La nascita dei consorzi agrari è fenomeno singolare in un paese che nell’età del grano americano è agitato dai moti per il “macinato”. I governanti sono incapaci di una strategia. Riparano alle carenze i creatori della Federconsorzi, nei quali si può intravvedere la coscienza della borghesia agraria o una minoranza di ebrei e massoni

Da Terra e vita n° 6, 6 febbraio 1993


Durante il Ventennio consorzi agrari e Federazione perdono l'autonomia per trasformarsi in apparato parastatale. Il Regime ne modifica la strategia. Da strumento di contrattazione il contesto diventa strumento annonario. Tra i gerarchi che si alternano alla guida della compagine spicca Carlo Pareschi

Da Terra e vita, n. 10, 6 marzo 1993