Filocolo/Libro quarto/164

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro quarto - Capitolo 164

../163 ../165 IncludiIntestazione 17 settembre 2008 75% letteratura

Libro quarto - Capitolo 164
Libro quarto - 163 Libro quarto - 165

Menedon che la sua promissione non avea similemente messa in oblio, dimandati all’amiraglio compagni, e da lui molti nobili giovani della città ricevuti, con varii vestimenti di seta sopra i correnti cavalli, di simile vesta coperti, più volte mentre la festa durò, quando con bigordi e quando con bandiere, i cavalli, tutti risonanti di tintinnanti sonagli, armeggiando, onorevolemente la festa essaltò. Ma Ascalion volonterosamente il suo voto avria fornito, ma, non guarito ancora delle ferite ricevute alla passata battaglia, alla gran pruova, di che vantato s’era, non avria potuto resistere: però, comandandolo Biancifiore, se ne rimase. E Messaallino similmente, lontano a’ suoi regni, non poté il suo vanto allora adempiere, ma riserbollo a fornire nella loro tornata a Marmorina.