Filocolo/Libro secondo/55

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro secondo - Capitolo 55

../54 ../56 IncludiIntestazione 17 settembre 2008 75% letteratura

Libro secondo - Capitolo 55
Libro secondo - 54 Libro secondo - 56

Florio e Ascalion, pervenuti al tristo luogo per grande spazio avanti che il giorno apparisse, affannati per lo perduto sonno, vaghi di riposarsi, Florio perché era giovane e non uso d’alcuna asprezza, e Ascalion per lunga età già tutto bianco, smontati ciascuno del suo cavallo, e legatolo a uno albero, dissero: - Qui alquanto ci riposiamo, infino a tanto che il nuovo giorno appaia -. E cavatisi gli elmi e messisi gli scudi sotto il capo, cominciarono soavemente a dormire ciascuno di loro.