Fiore/CCXXIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CCXXIV

../CCXXIII ../CCXXV IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CCXXIII CCXXV

 
[...............................]

 Troppo avea quel[l]’ imagine ’l [vi]saggio
Tagliato di tranobile faz[z]one:
Molto pensai d’andarvi a processione
E di fornirvi mie pelligrinag[g]io;4

 E sì no·mi saria paruto oltrag[g]io
Di starvi un dì davanti ginoc[c]hione,
E poi di notte es[s]ervi su boccone,
E di donarne ancor ben gran logag[g]io.8

 Ched i’ era certan, sed i’ toccasse
L’erlique che di sotto eran riposte,
Che ogne mal ch’i’ avesse mi sanasse;11

 E fosse mal di capo, o ver di coste,
Od altra malatia, che mi gravasse,
A tutte m’avria fatto donar soste.14