Fiore/CXLVIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CXLVIII

../CXLVII ../CXLIX IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CXLVII CXLIX

 
La Vec[c]hia

 "I’ era bella e giovane e folletta,
Ma non era a la scuola de l’amore
Istata; ma i’ so or ben per cuore
La pratica la qual ti fie qui detta.4

 Usanza me n’à fatta sì savietta
Ched i’ non dotterei nessun lettore
Che di ciò mi facesse desinore,
Ma’ ched i’ fosse bella e giovanetta:8

 Chéd egli è tanto ched i’ non finai
Che·lla scïenza i’ ò nel mi’ coraggio;
Sed e’ ti piace, tu l’ascolterai,11

 Ma i’ no l’eb[b]i sanza gran damag[g]io:
Molta pen’ e travaglio vi durai;
Ma pur almen sen[n]’ è [re]mas ’e usag[g]io.14