Fiore/X

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
X

../IX ../XI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

IX XI

 
L’Amante

 Udendo che Ragion mi gastigava
Perch’ i’ al Die d’Amor era ’nservito,
Di ched i’ era forte impalidito,
E sol perch’ io a·llui troppo pensava,4

 I’ le dissi: "Ragion, e’ no·mi grava
Su’ mal, ch’i’ ne sarò tosto guerito,
Ché questo mio signor lo m’à gradito",
E ch’era folle se più ne parlava;8

 "Chéd i’ son fermo pur di far su’ grado,
Perciò ch’e’ mi promise fermamente
Ched e’ mi mettereb[b]e in alto grado11

 Sed i’ ’l servisse bene e lealmente":
Per che di lei i’ non pregiava un dado,
Né su’ consiglio i’ non teneva a mente.14