Gentil donzella, di pregio nomata

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Guido Guinizzelli

XIII secolo G sonetti duecento Gentil donzella, di pregio nomata Intestazione 16 luglio 2013 75% sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Gentil donzella, di pregio nomata,
degna di laude e di tutto onore,
ché par de voi non fu ancora nata
né sì compiuta de tutto valore,4

pare che ’n voi dimori onne fiata
la deïtà de l’alto deo d’amore;
de tutto compimento siete ornata
[e] d’adornezze e di tutto bellore:8

ché ’l vostro viso dà sì gran lumera
che non è donna ch’aggia in sé beltate
ch’a voi davante non s’ascuri in cera;11

per voi tutte bellezze so’ afinate,
e ciascun fior fiorisce in sua manera
lo giorno quando vo’ vi dimostrate.14