Gli Elementi d'Euclide/Libro Terzo/Definizioni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Definizioni

../../Libro Terzo ../Proposizioni IncludiIntestazione 23 febbraio 2017 25% Da definire

Libro Terzo Libro Terzo - Proposizioni

[p. 83 modifica]


Definizioni.


I. I cerchi uguali sono quelli i cui diametri ovvero i cui raggi sono uguali.

II. Una linea retta si dice tangente al cerchio quando, incontra in un punto la circonferenza, e prolungata oltre il punto d’incontro non la taglia.

III. Due cerchi si dicono tangenti quando le loro circonferenze s’incontrano senza tagliarsi.

Nel concetto di Euclide due linee si dicono tangenti l’una all’altra quando s’incontrano senza tagliarsi; vale a dire quando si può lungo ciascuna linea attraversare il punto d’incontro senza attraversare l’altra linea.

IV. Le linee rette nel cerchio si dicono essere ugualmente distanti dal centro, quando le perpendicolari tirate dal centro sopra quelle sono uguali.

V. E quella linea si dice essere più distante dal centro, sopra la quale cade la perpendicolare maggiore.

VI. Il segmento di cerchio è la figura contenuta [p. 84 modifica]da una retta (corda) e da una delle porzioni (archi) nelle quali la circonferenza è divisa dalla retta.

VII. L’angolo del segmento è quello che è compreso dalla corda e dall’arco.

VIII. L’angolo nel segmento è quello che è contenuto da due linee rette tirate da un punto dell’arco ai termini della corda di detto segmento.

IX. Quando le linee rette che contengono un angolo abbracciano un arco, si dice che l’angolo insiste su quell’arco.

X. Il settore del cerchio è la figura contenuta da due raggi e dall’arco da essi compreso.

XI. Segmenti simili di due cerchi sono quelli che contengono angoli uguali, ovvero quelli sui quali insistono angoli (al centro) uguali.