Il cavallarizzo/Libro 2/Capitolo 25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Capitolo 24 Capitolo 26


[p. 78v modifica]

Cap. 25. Dell'aiuto de' terreni.


I terreni sono utilissimi, e necessarij à far il cavallo con più prestezza bene & più facilmente. Et sono di più forti, prima c’è la maesa la qual serve communemente à tutti cavalli ci sono le salite, e le discese, che serveno ad’esse à sciogliere, alleggerire, & allenare il cavallo, & anco ad assuefarlo per le cacce, e per la guerra: & alle volte à levarli il diffetto del battersi con ferri. Ci sono i repeloni co i pendini da i capi, che serveno mirabilmente nel parare, alle pesate, alle corvette, & à tutto quello, che à maneggio di repeloni di contratempo, & à tempo s’appartiene. Perche fa venire il cavallo sulle anche assai nel parare, & pigliarli le mezze volte, C’è il terreno in costa di coltello il quale serve molto al maneggio de i repeloni con le volte aerose & spezzate, & anco integre. C’è il terreno piano, che de’ capi del repelone ha i monticelli, il quale giova à far che’l cavallo sopra tai monticelli venghi à pigliare la mezza volta tutta d’un pezzo; & anco gagliarda, & con calci. C’è il terren tondo & rilevato, & il tondo & cupo à guisa di cattino [p. 79r modifica]li quali serveno molto in sciogliere & alleggerire & far venir più facilmente il cavallo da quella banda dove va più duro, & in farlo anco andare nelle ruote più giusto à farli piegare le braccia, incavalcare, & à dar la gambetta. Il terreno à barca, & fatto à modo di conchetta, che nel mezzo non sia largo più di tre palmi ò quattro, giova molto al raddoppiare: & à far che nelle volte il cavallo pieghi le braccia, & che s’incavalchi come si deve. La spallera del muro, over la fratta giova in aggiustare il cavallo, & farlo andare per lo dritto. Giova ancora grandemente quando il cavallo nelle volte de i repeloni spegne la groppa in fuora. Perche se voi lo maneggiarete appress’appresso al muro, over la siepe, & lo pigliarete alla mezza volta del repelone, che volti con la croppa ver quello ò quella, per non darcela dentro voltarà come si deve. C’è anco il fosso, il qual quanto più alto sarà, & piano di sotto, porgerà più aiuto al cavallo in farlo andar giusto per il dritto, & nel parare. Servirà anco nel raddoppiare essendo largo come si deve. E finalmente c’è la carriera, la qual vuol essere di terren piano senza sassi, & intoppo; non molle ne troppo dura; la quale avendo i pendini da i capi sarà anco migliore.