Il crack delle banche

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Ulisse Barbieri

1896 I Canti cantastoria Il crack delle banche Intestazione 1 marzo 2008 25% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
S’affondano le mani nelle casse - crak!
si trovano sacchetti pieni d’oro - crak!
e per governare, come fare?
Rubar, rubar, rubar, sempre rubare!

2I nostri governator
son tutti malfattor,
ci rubano tutto quanto
per farci da tutor.

3Noi siam tre celebri ladron
che per aver rubato ci han fatto senator.

4Mazzini, Garibaldi e Masaniello - crak!
erano tutti quanti malfattori; - crak!
gli onesti sono loro: i Cuciniello,
Pelloux, Giolitti, Crispi e Lazzaroni.

5I nostri governator
son tutti malfattor,
ci rubano tutto quanto
per farci da tutor.

6Noi siam tre, ladri tutti e tre,
che per aver rubato ci han fatto cugini del re.

7Se rubi una pagnotta a un cascherino - crak!
te ne vai dritto in cella senza onore; - crak!
se rubi invece qualche milioncino
ti senti nominar commendatore.

8I nostri governator
son tutti malfattor,
ci rubano tutto quanto
per farci da tutor.

9Noi siam tre celebri ladron
che per aver rubato ci han fatto senator


Note

Il canto si riferisce allo scandalo della Banca Romana del 1893 e venne pubblicato nel 1896 sulla rivista L’Asino.


Altri progetti

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Giuseppe Garibaldi

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Giuseppe Mazzini

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Masaniello

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Luigi Pelloux

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Giovanni Giolitti

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Francesco Crispi

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su L'Asino

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Banca Romana