Il libro dell'arte/Capitolo CXXXIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Capitolo CXXXIX

../Capitolo CXXXVIII ../Capitolo CXL IncludiIntestazione 4 aprile 2016 75% Da definire

Capitolo CXXXVIII Capitolo CXL
[p. 92 modifica]

Capitolo CXXXIX.

Che oro e di che grossezza è buono a mettere per brunire e per mordenti.


Sappi che l’oro che si mette in piani, non se ne vorrebbe trarre del ducato altro che cento pezzi, dove se ne trae cento quarantacinque; però che quel del piano vuole essere oro più appannato. E guarda, quando vuoi cognoscere l’oro, quando il comperi, toglilo da persona che sia buon battiloro. E guarda l’oro; che se ’l vedi mareggiante e tosto, come di carta di cavretto, allora tiello buono. In cornici o in fogliami si passa meglio d’oro più sottile; ma per li fregi gentili delli adornamenti de’ mordenti, vuole essere oro sottilissimo e ragnato.