La Cicceide legittima/I/CCIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCIX ../CCVIII ../CCX IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCVIII I - CCX
[p. 106 modifica]

Al Sig. Gemin. Montanari Autor del Frugnuolo, che disse aver letta con suo gusto la Cicceide.

ccix.

GEminian, non avrei mai creduto,
     Ch’a un uom di così gran letteratura.
     Come sei tu, potesse esser piacciuto
     4Quel mio, parto non già, ma Sconciatura;
Quindi, a dirtene il ver, sempre ho temuto
     Che tu, fuor del confin di Valle oscura
     Vedutomi un merlotto, abbi voluto
     8Prender me pur con nuova uccellatura.
Vò creder non di men, ch’abbi percetto
     Non sol da quelle mie composizioni
     11Fatte sopra D. Ciccio, alcun diletto;
Ma, ch’eccedente ancor, quale il supponi
     Sia stato il gusto tuo, mentre in effetto
     14Il maggior gusto uman vien da i C....