La Cicceide legittima/I/CCLXXVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCLXXVII ../CCLXXVI ../CCLXXVIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCLXXVI I - CCLXXVIII
[p. 140 modifica]

L’Olio Santo.

cclxxvii.

DAlla febre, dall’asma, e dall’uscita
     D. Ciccio ritrovavasi ammalato
     E già ridotto in sì cattivo stato,
     4Che’l fean vicino all’ultima partita.
Quando tal nuova il poverello udita
     Dimandò l’Oglio Santo, e gli su dato
     Rimanendo così fortificato
     8Pel suo franco passaggio a l’altra vita.
Ma fatta il Parocchian la sua funzione
     Per la mente uno scrupolo gli corse
     11D’aver fallato nell’operazione.
Perochè in vece d’applicar l’unzione
     Su i cinque sentimenti, egli s’accorse
     14Che applicata l’avea sopra un C....