La Cicceide legittima/I/CCXCVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCXCVII ../CCXCVI ../CCXCVIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCXCVI I - CCXCVIII
[p. 150 modifica]

La Cassa dì D. Ciccio.

ccxcvii.

PEr fabricar la cassa, in cui riposi
     De l’estinto D. Ciccio il corpo frale
     Fin che dopo il giudizio universale
     4Passi a goder più stabili riposi,
Da l’India io non ricerco i preziosi
     Legni, onde stilla il balsamo vitale,
     Né chieggio al più bel Colle Orientale
     8Gli aromatici suoi cedri odorosi.
Non bramo già, che i Delfici Recessi
     Mi dian gli eterni Allori, o che mi doni
     11Ida gl’incorruttibili cipressi.
Bastando un par di semplici calzoni
     A le ceneri sue, che solo in essi
     14L’eterna requie loro hanno i C....