La Cicceide legittima/I/CCXLIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCXLIII ../CCXLII ../CCXLIV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCXLII I - CCXLIV
[p. 123 modifica]

D. Ciccio escluso dalla Rota Criminale di Genova

ccxliii.

D. Ciccio, sempre mal considerato,
     Sprezzando il Pitagorico divieto
     La dove dice: A fabis abstineto,
     4Stè fermo in voler esser ballottato;
Ma lettasi la Supplica in Senato,
     A cui chiedea, conforme è consueto,
     Le rota Criminal, n’uscì decreto,
     8Che l’escludea dai posto addomandato.
Fallitagli cosi l’opinione,
     Ch’avea di sé, più d’uno il biasimava
     11D’essersi esposto alla ballottazione;
Io non di meno a chi me ne parlava
     Ero solito a dir che ogni C.....
     14Naturalmente và sotto la fava.