La Cicceide legittima/I/CCXLV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCXLV ../CCXLIV ../CCXLVI IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCXLIV I - CCXLVI
[p. 124 modifica]

La Prigionia di D. Ciccio.

ccxlv.

D. Ciccio l’altro dì, benché marito
     D’una moglie garbata, e geniale,
     Entrò, spinto da stimolo carnale,
     4In casa d’una Donna da partito.
Il che, per bocca d’una spia sentito
     Dal Bargel de la Curia Episcopale,
     V’andò, e legollo, e ’l trasse al Tribunale,
     8Dove presentemente è custodito.
Un, che trovossi allor presso al cancello.
     Quando i Birri l’avean per i calzoni,
     11Fece quest’argomento al Barigello:
Probo quod contra jus tu l’imprigioni,
     Lo stare in gabbia è proprio de l’ Uccello,
     14Ergo non v’hai da mettere i C....